A Messa in sicurezza

Dal 18 maggio le celebrazioni sono aperte ai fedeli, ma è necessario rispettare alcune regole imprescindibili:

  • è obbligatorio indossare la mascherina per tutta la durata della messa e anche durante l’attesa all’esterno;
  • la chiesa sarà accessibile mezz’ora prima che inizi la celebrazione, pertanto si sconsiglia di arrivare all’ultimo momento, o dopo l’orario dell’inizio della funzione. Durante l’attesa i fedeli saranno invitati a mettersi in fila, mantenendo almeno un metro di distanza gli uni dagli altri;
  • prima di entrare in chiesa, un volontario si occuperà di aiutare i fedeli nella igienizzazione delle mani e misurerà la temperatura. A chi presenta febbre uguale o superiore a 37.5 gradi non sarà consentito l’ingresso;
  • una volta entrati in chiesa, sarà un volontario a indicare dove sedersi. I posti disponibili saranno contrassegnati da un bollino verde;
  • durante la messa è vietato muoversi dal proprio posto, salvo situazioni di emergenza. Sarà il sacerdote a distribuire l’Eucarestia direttamente tra le panche. Chi intende fare la comunione è invitato a stare in piedi;
  • durante la messa, non ci sarà il segno della pace. Niente raccolta delle offerte tra le panche, ma sarà posizionata una cassetta all’ingresso;
  • la chiesa, a causa del distanziamento sociale, avrà soltanto 54 posti. Se la messa sarà già al completo, potrà essere chiesto ai fedeli rimasti in coda di tornare a casa;
  • nel fine settimana, ogni fedele è invitato a partecipare a una sola messa.

Qui sotto la planimetria della Chiesa, nella quale potete vedere la disponibilità e la disposizione dei posti a sedere.

Grazie per la collaborazione!