Nostra Signora di Fatima

Alle ore 18.00 recita del Rosario affidandoci alla B.V. Maria di Fatima

Era il 13 maggio 1917 quando una signora “più splendente del sole” apparve a tre pastorelli, in quello sperduto villaggio del Portogallo, annunciando un messaggio che, nonostante il rumore del male, è ancora attuale. È un richiamo alla penitenza, alla preghiera e alla conversione, quello trasmesso dalla Vergine Maria, un invito a guardare, con lo stupore dell’innocenza che fu dei tre giovanissimi veggenti, alla vita di Cristo.

O Madre degli uomini e dei popoli, Voi che conoscete tutte le sofferenze e le loro speranze, voi che maternamente sentite tutte le lotte tra il bene e il male, tra la luce e le tenebre, che scuotono il mondo contemporaneo, accogliete il nostro grido che, mossi dallo Spirito Santo, eleviamo al vostro Cuore, e abbracciate con amore di Madre e di Serva del Signore questo nostro mondo umano, che Vi affidiamo, pieni di inquietudine per la sorte terrena degli uomini e dei popoli.


Dite ogni giorno il rosario insieme con i vostri familiari”

Il 13 maggio 1917 tre fanciulli Lucia, Francesco e Giacinta mentre pascolavano il gregge, videro un lampo e poi una bellissima Signora tutta luce. Con un sorriso di Cielo li rassicurò e promise loro il Paradiso. Poi chiese: “Siete disposti ad offrivi al Signore pronti a fare sacrifici e ad accettare tutte le sofferenze che vorrà mandarvi, in riparazione ai tanti peccati, per la conversione dei peccatori e per riparare le offese fatte al Cuore Immacolato di Maria?”. Lucia rispose: “Sì, lo vogliamo”.

Nelle altre apparizioni la Mamma Celeste confidò dei segreti ai fanciulli, li esortò a pregare il Rosario ogni giorno. E assicurò: “Alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà”.