Verso la conclusione del mese missionario (1)

Il 31 ottobre si conclude il Mese Missionario.
Mentre finisce questo mese missionario la nostra, come ogni parrocchia, sta vivendo il suo Anno pastorale che ci fa comprendere che noi siamo su questa terra non per guardare solo a noi stessi, chiusi nel nostro egoismo e nel nostro individualismo, soli nel nostro piccolo mondo, ma per essere per l’altro, per essere con l’altro, in missione per il mondo. Per questo occorre costruirsi con la preghiera e il sacrificio perché niente nella Chiesa è fecondo se non nasce dall’adorazione, dalla preghiera attorno alla Parola di Dio e dall’Eucaristia.
La prima missione da compiere è all’interno di noi stessi, quella di possederci spiritualmente, di far missione in noi stessi che significa andare al di là delle piccole visioni, al di là delle piccole divisioni e recuperare il senso serio dell’esistenza che solo in Dio ha la sua luce, coltivare pensieri di bontà, portando in tutto un atteggiamento buono, di apertura.